domenica 2 marzo 2008

Sempar in pee

Sempar in pee,
Senza faa fatiga
Perché la lòtta l’è comincada.
Oeugg sconduu, volti scuri,
Gent che voeur ignorà la realtà.
Ona realtà che el sann minga,
Ma che l’è adrè a svegliass,
On sogn che el va innanz
Silenzios, ma che vegn,
Per ricuperà el sò regn,
E faa sarà sù tanti bocch.
El dì che ghee sarà el tramont,
La lòtta gh’avaraa finii,
E i vecch saggi, che adèss hinn nascosti,
Tucc insema, ciamarann a la Morrigu
E el dolor andarà foeura.

2 commenti:

Brugh ha detto...

.... se pò minga commentà perchè questa poesia la gh'haa de vess assaporada tutta in d'on fiaa !!!
BRAVA !!!

Marinera de parajes soñados ha detto...

grazie Brugh.. me faa piasè che te l'è piasuu :D

 
Contrato Coloriuris